Il turno infrasettimanale di coppa è stato per lo più deleterio per le formazioni italiane, e pertanto occorrerà rituffarsi al più presto nel campionato per rimettersi in carreggiata e rimediare alle brutte figure internazionali. Ecco i consigli su chi schierare e chi no per l’odierna giornata di campionato!

Empoli-Roma: la velocità di Pucciarelli contro la potenza di Rudiger potrebbe fare la differenza; Pjanic e Zielinski potrebbero fare al caso vostro in mediana, mentre rinuncio volentieri ad Ariaudo per Dzeko.

Milan-Torino: a meno di capitomboli, Donnarumma si lascia preferire a Padelli. Per Niang e Kucka gran gara in vista. Diffidate di Moretti, ma Belotti potrebbe lasciare il segno; in mediana affidatevi pure a Baselli.

Palermo-Bologna: Gilardino non convince, meglio gli inserimenti di Hiljemark; Morganella “nì”. La spina dorsale bolognese sarà quella formata da Mirante, Donsah e Destro: schierate questo terzetto senza ripensamenti.

Carpi-Atalanta: Castori si aggrappa a Mbakogu per ritrovare verve in attacco; bene Bianco, non scommetterei su Belec. D’Alessandro è una risorsa in attacco, mentre Sportiello si candida a tenere la porta inviolata; fiducia invece a Kurtic.

Chievo Verona-Genoa: chance per Floro Flores dall’inizio, ma diffidate di Cesar; Rigoni metronomo. Ribadisco che Matavz si sbloccherà, ben supportato da Rincon ed Ansaldi.

Sampdoria-Frosinone: Quagliarella dà maggiori garanzie sotto porta di Alvarez, affiancategli Fernando e Moisander. Per i ciociari scommetto su Ajeti,  Ciofani e Sammarco.

Udinese-Hellas Verona: il duo Badu-Kuzmanovic è l’ideale per il vostro centrocampo, molto meno lo è Piris per la difesa. Pazzini parte avvantaggiato su Siligardi, dentro anche uno tra Helander e Pisano; l’outsider può essere Wszolek.

Juventus-Inter: è il big match di giornata, e non si può fare a meno delle punte Icardi e Dybala; un “no” secco invece ad Hernanes e Felipe Melo,  mentre Chiellini e Miranda sono una sicurezza.

Lazio-Sassuolo: per l’Europa si sfidano due compagini in forma. Se qualche dubbio permane su Mauricio, a pieno titolo meritano di essere titolari Milinkovic-Savic e Keita. Sansone potrebbe essere l’uomo che non ti aspetti, ma occhio alle prestazioni di Vrsaljiko e Pellegrini.

Fiorentina-Napoli: tra le due grandi d’eluse in Europa League si annuncia una sfida ad alto coefficiente di spettacolarità. Torneranno utili l’inventiva di Ilicic ed il moto perpetuo di Allan, la rabbia di Higuain e la calma olimpica di Kalinic, la solidità di Koulibaly e le sgroppate offensive di Alonso.

Buona fortuna a tutti!

Rispondi