La città di Afragola si innova con un servizio offerto agli abitanti, volto al rispetto dell’ambiente e al risparmio. Si tratta della CASA DELL’ACQUA che sarà inaugurata venerdì 26 febbraio alle ore 10, presso il Prolungamento Via Oberdan, in presenza del Sindaco Domenico Tuccillo, l’Assessore all’Ambiente Salvatore Iavarone e il responsabile della ditta “Acquacristallina”, Massimiliano Acri. Le scuole del quartiere parteciperanno all’evento presentando progetti e lavori relativi al tema dell’acqua.

A cosa serve e come funziona la CASA DELL’ACQUA?

I cittadini potranno usufruire dell’acqua, naturale o gassata, gratuitamente da venerdì 26 febbraio, dalle ore 10.30 alle 19.00, fino a domenica 28 febbraio. In seguito l’erogazione del servizio, disponibile 24 ore su 24, costerà 5 centesimi di euro al litro, tramite l’acquisto di tessere pre caricate presso i negozi convenzionati (“Caffè Oberdan” in Via A.Moro). La CARD potrà essere richiesta in uno dei rivenditori autorizzati oppure chiamando al numero verde gratuito 800.92.01.06.

L’obiettivo principale della struttura è quello di ridurre il consumo, la produzione, lo smaltimento delle bottiglie di plastica e la relativa emissione di anidride carbonica. L’acqua, prelevata dall’acquedotto comunale, viene microfiltrata, depurata, refrigerata ad un prezzo sociale e tende a salvaguardare l’ambiente, come ha dichiarato l’Assessore Iavarone: “La Casa dell’Acqua nasce per offrire alla cittadinanza un servizio eco-compatibile capace anche di assicurare economicità, qualità e sicurezza dell’acqua. I cittadini saranno i veri testimonial dell’uso corretto dell’acqua, fornita direttamente dal nostro acquedotto e controllata con i metodi più scrupolosi, come alternativa all’acqua minerale abitualmente venduta in bottiglia. Il tutto per coniugare in modo sinergico, attraverso il consumo dell’acqua, la riduzione di rifiuti plastici (con un risparmio per l’Ente sullo smaltimento) nonché un risparmio sul bilancio economico delle nostre famiglie”.

È prevista, inoltre, l’apertura di altre due case dell’acqua, rispettivamente in Villa Comunale e nel rione Salicelle, probabilmente entro il mese di marzo.

 

Rispondi