1426157929(…)Rilassati. Raccogliti. Allontana da te ogni altro pensiero. Lascia che il mondo che ti circonda sfumi nell’indistinto. La porta è meglio chiuderla; di là c’è sempre la televisione accesa. Dillo subito, agli altri: «No, non voglio vedere la televisione!» Alza la voce, se no non ti sentono: «Sto leggendo! Non voglio essere disturbato!»

(“Se una notte d’inverno un viaggiatore”, Italo Calvino)

Domani, giovedì 23 aprile, si festeggia la Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore, istituita nel 1996 e patrocinata dall’Unesco.

In occasione dell’evento, l’Associazione italiana editori ha dato il via al progetto “Io leggo perché”, con lo scopo di far sì che l’Italia, oltre ad essere un paese di santi e navigatori, diventi anche un paese di lettori.

L’amara verità, infatti, è che gli italiani leggono poco: in molti non hanno un libro sul proprio comodino dai tempi della scuola dell’obbligo e, allora, quale occasione migliore della Giornata del libro per tentare di avvicinarli ai piaceri della lettura?

Perché di “piacere” si tratta. Non a caso ne “Una notte d’inverno un viaggiatore” Italo Calvino paragona la lettura all’amplesso.

“Io leggo perché” prevede diversi eventi ed iniziative: manifestazioni in giro per l’Italia che culmineranno nello spettacolo di domani sera in piazza a Milano, in diretta su rai 3; un’edizione speciale fuori commercio di 24 titoli in 24 mila copie; i ‘messaggeri’, lettori di tutta Italia che hanno il compito di distribuire i libri di questa collana speciale a conoscenti, amici o anche semplici sconosciuti incontrati per strada. Anche il mondo della musica si è mobilitato: Bersani e Pacifico hanno prestato la loro penna e la loro voce al progetto incidendo un brano, “Le storie che non conosci”, che vanta la partecipazione straordinaria di Guccini.

Chiunque voglia, poi, può scrivere sul sito ufficiale del progetto (http://www.ioleggoperche.it/it/home/) perché ama leggere, seguendo l’esempio di diversi volti dello spettacolo.

Anche a Napoli è previsto un evento patrocinato da “Io leggo perché”: Flash book sul lungomare. A partire dalle 10:30 sotto la fontana degli Innamorati a via Caracciolo, ribattezzata per l’occasione “Fonte del libro”, gli amanti della pagina scritta potranno incontrarsi per scambiarsi o regalarsi libri.

Insomma, lettori e lettrici, domani è il vostro giorno e anche noi di Social mettiamo a disposizione il nostro spazio cibernetico per ospitare la vostra passione. Perché leggete e cosa state leggendo? Scrivetecelo nei commenti a questo articolo.

Rispondi