Ultimo turno prima della pausa delle nazionali. Serve un ultimo scatto e poi il meritato riposo, reso ancora più dolce dai 3 punti dati dall’ennesima vittoria.

Carpi-Torino: sarà servito il cambio di allenatore al Carpi neopromosso? Nel dubbio, affidiamoci alla freschezza di Letizia e all’esperienza di Borriello e Zaccardo. Quagliarella coi suoi tiri da fuori farà paura, occhio anche al ritorno di Benassi.

Chievo Verona-Hellas Verona: un derby che vale tanto per entrambe le compagini. Cesar Out, consigliato Birsa, dubbio Frey. Si attendono conferme per Helander; Jankovic e Greco torneranno utili. La scommessa è Wszolek.

Empoli-Sassuolo: Tonelli rischia una brutta figura contro il duo Berardi-Defrel, Maccarone si sbloccherà; esordio in vista per il giovane Maiello? Meglio non rischiare con Terranova e affidarsi a Missiroli.

Palermo-Roma: Rigoni e Lazaar sapranno far male alla retroguardia giallorossa. Tra Vazquez e Salah, preferito il secondo. Più Digne che Nainggolan.

Sampdoria-Inter: sarà un match per romantici e nostalgici del calcio, ma Zenga e Mancini sono pronti a sgambettare le rispettive ex squadre. Mesbah e Fernando: grinta e qualità, Eder più di Muriel. Handanovic e Santon a riposo, sarà il turno di Ljajic-Icardi.

Udinese-Genoa: Di Natale torna leader in attacco, affiancategli Bruno Fernandes; sconsigliato Piris, che attraversa un periodo no. Senza indugi, per il grifone lanciamo Marchese, Dzemaili e Pavoletti.

Juventus-Bologna: rivitalizzata dalla Champions la Vecchia Signora non fallirà ancora in campionato. Cuadrado-Morata un tandem irrinunciabile, Khedira torna titolare. Mounier è più in palla di destro, meglio evitare Mirante e Gastaldello; chance a Brienza.

Lazio-Frosinone: altro giro, altro derby.  Tre nomi per parte: Lulic, F. Anderson, Kishna; Gori, Soddimo, e Dionisi.

Fiorentina-Atalanta: Kalinic-Denis è una sfida tra bomber veri, tuttavia preferiamo il primo. Borja Valero sta tornando ai suoi livelli, bene anche Badelj. Per la Dea favoriti Kurtic, Dramè e Gomez.

Milan-Napoli: non vorremmo essere nei panni di Rodrigo Ely, costretto a marcare un Higuain scatenato; Bertolacci e Bonaventura potranno dire la loro, ma il top in casa rossonera rimane Bacca. Callejon ne giocherà un’altra, dentro anche Hamsik, Hysaj una sicurezza.

Buona fortuna a tutti!

Rispondi