Con la nazionale prima nel girone e qualificata ad Euro 2016, torniamo a fare i conti con un campionato tanto incerto quanto competitivo. Siamo solo all’ottava giornata ed è ancora presto per tirare le prime somme: importa solo vincere!

Roma-Empoli: la sfida è insidiosa per una Roma altalenante, ma Iago Falque e Pjanic pescheranno il coniglio dal cilindro; in forte dubbio Rudiger. Mario Rui e Tonelli soffriranno, con uno dei due a rischio giallo; affidatevi a Maccarone, Dioussè ancora in campo.

Torino-Milan: i rossoneri hanno un disperato bisogno di punti e il Toro potrebbe approfittarne: dentro le punte Quagliarella e Bacca, così come i centrocampisti terribili Baselli e Bonaventura; più D. Lopez che Padelli.

Bologna-Palermo: Sì Mounier No Gilardino, Vazquez meglio di Brienza. Le sorprese di giornata? Hiljemark e Taider.

Atalanta-Carpi: si preannuncia una sfida da under. Non rinunciamo a Borriello, mentre tra Gomez e Matos preferiamo il primo. Dramè e Letizia due sicurezze. Pinilla in leggero vantaggio su Denis.

Frosinone-Sampdoria: sfida sulla carta agevole per i doriani. Panchina quasi scontata per Leali, Rosi buon elemento, chance per Soddimo. Eder non si ferma più: schieratelo; da non sottovalutare nemmeno la mina vagante Correa. Soriano? Senza dubbio in campo!

Genoa-Chievo Verona: Laxalt ed Izzo ultimamente stanno sciorinando buone prestazioni, c’è da fidarsi di loro. Lo stesso dicasi per Birsa – insidioso sui calci da fermo –, Gobbi e Frey. Perotti-Meggiorini: sfida al gol.

Napoli-Fiorentina: Callejon sarà il migliore in campo, mentre Jorginho potrebbe soffrire un po’. Occhio a Ilicic e alle incursioni di Blaszczykowsky. Higuaín e Kalinic irrinunciabili.

Sassuolo-Lazio: Defrel non ce la fa, dentro Floro Flores; Missiroli meglio di Duncan, Out Acerbi. F. Anderson spaccherà in due la partita, fidatevi di Onazi ma non sottovalutate l’ipotesi di staffetta Keita -Matri.

Hellas Verona-Udinese: un Pazzini a mezzo servizio vale l’evergreen Di Natale? A meno che non abbiate altra scelta, noi propendiamo per il friulano. Sala e Pisano buone intuizioni tra gli scaligeri. Lodi e Karnezis per geometrie e sicurezza tra i pali.

Inter-Juventus: Jovetic osservato speciale, ma sarà Icardi a lasciare il segno; vale la pena rischiare Handanovic, perché contro i bianconeri il rigore è dietro l’angolo. Cuadrado saprà far male agli esterni interisti e negli spazi Dybala potrebbe essere letale. Khedira e Medel inamovibili.

Buona fortuna a tutti.

Rispondi