Molti scambi interni, qualche partenza illustre, pochi acquisti d’effetto. Questo mercato invernale prometteva bene ma si è rivelato una tappa interlocutoria in attesa dei grandi colpi estivi. Tuttavia, si profilano acquisti e scambi comunque interessanti… Vediamoli squadra per squadra.

Atalanta: la partenza di Denis pesa eccome! Per tamponare – in attesa del ritorno di Pinilla – potreste ripiegare su Borriello, vero usato garantito. Anche Grassi e Maxi Moralez sono assenze pesanti, ma l’unico innesto interessante per la Dea è rappresentato da Diamanti; se ancora “svincolato”, De Roon sarebbe un acquisto significativo.

Bologna: investite pure su Zuniga, che troverà spazio nei meccanismi difensivi di Donadoni. Masina acquisto intelligente e prospettico, mentre Brighi è il centrocampista d’esperienza – spesso titolare – acquistabile  a poco prezzo. Floccari solo se serve, altrimenti pedina di scambio per migliorare la panchina.

Carpi: la squadra emiliana riserverà belle sorprese ai fantallenatori più attenti. Queste sorprese si chiamanoPoli, De Guzman, Daprelà e Sabelli.

Chievo Verona: il partente Paloschi va subito rimpiazzato! Se avete deciso di investire sul gioco offensivo di mister Maran, allora dovete puntare su Floro Flores.

Empoli: solo partenze per  i toscani, con Barba andato allo Stoccarda. Laurini è il suo rimpiazzo ideale nell’undici titolare.

Fiorentina: per chi ha finito per perdere Pepito Rossi ora deve guadagnarsi sul campo uno tra Tello e Zarate. Entrambi molto forti, maggior fiducia ispira il primo. L’arrivo di Kone dall’Udinese potrebbe far rifiatare qualche centrocampista viola: nel caso, tenete in considerazione anche il greco come vice Borja Valero. Diakitèrappresenta invece una buona occasione di scambio.

Frosinone: per la squadra di Stellone, le novità sono tutte per il reparto difensivo. Bardi è un portiere su cui vale la pena investire, mentre Ajeti (svincolato) ha dimostrato di governare la difesa e spendersi anche in zona gol. Entrambi consigliati.

Genoa: Cerci e Matavz fanno al caso di chi cerca delle valide alternative in attacco dopo che Perotti non potrà più essere pedina fondamentale dello scacchiere di Gasperini. Gabriel Silva sarebbe una bella scommessa da vincere.

Al prossimo appuntamento con la seconda parte della guida all’asta di riparazione targata Fantamanager!

1 COMMENTO

Rispondi