Nel posticipo della 29esima giornata di serie A, il 29° goal stagionale di Higuain regala i tre punti al Napoli e tiene vive le speranze azzurre di raggiungere i bianconeri in vetta alla classifica.

Sin dai primi minuti di gara la squadra di Sarri dà prova di poter dominare il match: Higuain lancia Allan in area, cross del brasiliano smanacciato da Sorrentino che si supera su tiro di Insigne (2’).

Al 14′ ancora Insigne disegna un cross per Allan che non ci arriva, è Callejon ad insistere, ma il suo contro cross non trova nessuno.

I rosanero sono ingabbiati nella loro metà campo, il Napoli padroneggia ed il vantaggio è nell’aria!

Su corner Andelkovic pensa bene di abbracciare Albiol, Rocchi concede il rigore trasformato da un implacabile Pipita (22’). Il Napoli è meritatamente in vantaggio e lo spettacolo continua.

L’unica occasione per i padroni di casa trova la manona di Reina che devia in angolo un sinistro dal limite dell’area di Vazquez.

Nella ripresa Insigne prova a chiudere la partita ma trova prima l’opposizione di Sorrentino, poi prova un sinistro che termina alto.

Il Palermo si salva e tenta di beffare gli azzurri al 66’: un cross perfetto di Vazquez trova la sola resistenza di Ghoulam che impedisce a Quaison di concludere in rete.

Il Palermo sembra rinascere approfittando della poca cattiveria dei partenopei.

L’attacco azzurro graffia ma non fa male: Higuain ci prova con un pallonetto che si spegne alto (74’), combina poi con il subentrato Mertens che calcia al volo ma Sorrentino c’è (78’), Gonzalez regala palla ad Insigne che spreca calciando il pallone alle stelle. È l’ultima occasione del match!

Il Napoli conquista tre punti fondamentali per continuare la corsa scudetto e lo fa senza troppo affanno. La squadra di Sarri controlla il gioco, si diverte e fa divertire, ma sarebbe preferibile non mettere a dura prova il cuore dei tifosi azzurri trasformando in goal le molteplici occasioni che si vengono a creare.

La vecchia signora è ancora lì, distante tre punti, ma il suo cammino non è certo facile: affronterà il Bayern di Guardiola con la possibilità (almeno matematica) di poter superare il turno e nel prossimo match di campionato dovrà battersi contro il Toro. Per il Napoli sarebbe auspicabile, ebbene sì, che i bianconeri continuino l’avventura in Champions e perdano forza, lucidità ed energie preziose per vincere la lotta al titolo, ma prima ancora è necessario che gli uomini di Sarri si concentrino sull’obiettivo ed affrontino le successive gare con la determinazione e la cattiveria necessaria ad alimentare il sogno azzurro!

Rispondi