ninja gaiden sigmaNel 2004 la casa di sviluppo “Tecmo” fece uscire in esclusiva per xbox un gioco chiamato Ninja Gaiden. Si trattava di un gioco molto semplice quanto divertente, che ricalcava molto la figura dei ninja giapponesi. Il giocatore vestiva i panni del maestro ninja Ryu Hayabuza, personaggio subito entrato nel cuore degli appassionati. Non passò molto tempo che gli sviluppatori fecero uscire Ninja Gaiden Black, una “espansione” del titolo originale che presentava molte aggiunte e alcune migliorie. Poi nel 2007 la casa produttrice ritorna con un nuovo capitolo della saga “Ninja Gaiden Sigma” ennesimo capolavoro della Tecmo e del famosissimo Team Ninja, disponibile solo per i possessori di una ps3.

La vendetta è servita

“Ninja Gaiden Sigma” vi vedrà impersonare un temibile ninja di nome Ryu Hayabusa, il quale, in seguito alla distruzione del suo villaggio, avrà come unico obiettivo quello di ritrovare la leggendaria spada “Dark Dragon Blade”, per poi placare la sua sete di vendetta, uccidendo i responsabili della strage. La storia, sebbene sia la stessa delle precedenti versioni, ha comunque dei colpi di scena ben studiati che sapranno tenere incollati allo schermo ogni giocatore. Il protagonista, dotato di abilità fisiche fuori dal comune e tecniche di combattimento assolutamente letali, potrà contare su numerose armi, tra le quali la Dragon Sword, le 2 Dual Blade e i nunchaku, oltre ai canonici shuriken e il classico arco.

Nel corso della vostra avventura, dovrete vedervela con un altissimo numero di nemici, tra i quali ninja e spaventosi demoni, tutti desiderosi di eliminarvi. Ogni nemico ucciso vi darà dei punti che possono essere spesi per l’acquisto di molti oggetti e potenziamenti delle armi. La modalità principale si snoda in svariate missioni che, oltre ad un’altissima dose di azione, presentano anche alcuni enigmi, molti dei quali davvero semplici, che comunque renderanno l’esplorazione degli scenari molto più interessante.

Squadra che vince non si cambia

La difficoltà media dell’avventura è decisamente sopra la media, soprattutto per quanto riguarda i livelli più avanzati. Ad ogni modo non rappresenta mai motivo di frustrazione, anzi, vi spingerà costantemente oltre i vostri limiti, portandovi a diventare dei veri e propri esperti delle tecniche di combattimento ninja. Gli scontri con i boss sono avvincenti ed appaganti, ma allo stesso tempo diverranno più complicati man mano che si procede con l’avventura. Eliminare i nemici più potenti non sarà sempre semplice: il più delle volte dovremmo sfruttare ogni combo a disposizione di Ryu.

Il gameplay si conferma nuovamente il punto di forza assoluto di questo titolo; il sistema di combattimento è semplice ed intuitivo all’inizio, diventando potenzialmente sempre più complesso, con la continua acquisizione di nuove tecniche. Con un po’ di allenamento, potrete realizzare attacchi che non avreste mai pensato di riuscire ad eseguire. Le combo a disposizione sono estremamente appaganti e soprattutto incredibilmente belle da vedere. La longevità aumenta una volta finita la modalità storia: verranno infatti sbloccate delle missioni speciali che vedranno Ryu affrontare demoni molto difficili da abbattere. Non sarà semplice portare a termine tutte le missioni.

Una “new entry”
In questo gioco si ha la possibilità di vestire i panni di “Rachel”, che ricoprirà un ruolo di grande rilievo nella story-line principale, divenendo la protagonista assoluta anche di alcune missioni. A differenza di Ryu Hayabusa, Rachel sarà dotata di uno stile di combattimento improntato più sulla forza fisica che sull’agilità, motivo per cui anche i suoi attacchi più semplici si riveleranno incredibilmente devastanti. Colpire un nemico non sarà comunque una cosa semplice, visto che la sua immensa potenza sarà accompagnata da un’altrettanta evidente lentezza nei movimenti; sarà quindi necessario difendersi spesso, in attesa di momenti adeguati per scatenare brutali attacchi.

Comparto Tecnico
Tecnicamente parlando, Ninja Gaiden Sigma, si presenta come uno dei migliori titoli attualmente disponibili su Playstation 3. L’aspetto grafico è davvero molto ben realizzato, la cura dei dettagli del protagonista e dei nemici, soprattutto per quanto riguarda i boss, è incredibilmente realistica e ben fatta. Le animazioni di Ryu Hayabusa e dei vari avversari che incontrerete sono realizzate in maniera incredibile ed alcuni attacchi, in particolare le combo a disposizione del protagonista, vi lasceranno davvero senza fiato. Peccato solo per gli ambienti molto spogli e senza interattività; i poligoni dei personaggi non sono all’altezza, riciclati rispetto a quelli dei protagonisti.

Il comparto sonoro è ottimo: le musiche di sottofondo durante i combattimenti e durante le fasi di esplorazione coinvolgono (non si può chiedere di meglio), gli effetti sonori sono spettacolari. Mentre i passi di Ryu su differenti pavimenti, il rumore della spada che infilza il nemico o le lame di due spade che si scontrano, vi lasceranno a bocca aperta.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSalvini ed il sogno egemonico della Lega 2.0
Articolo successivoFantamanager. Asta iniziale: gli affari squadra per squadra – pt. I

Giovanni Tuberosa è il Direttore Responsabile di Social, ingegnere elettronico, Consigliere Comunale e maker nell’animo. Gestisce il Fablab Olivetti di Succivo, un progetto sperimentale auto sostenibile per rilanciare la cultura, il lavoro e le eccellenze del Made in Italy, soprattutto intellettuali. Si definisce un lavoratore, un innovatore e crede fortemente nella filosofia olivettiana del lavoro e della società.

Rispondi