“Se sei bravo a fare una cosa, mai farla gratis!”

Joker (Cavaliere Oscuro)

 In questi ultimi anni, non basta presentare al pubblico un titolo che offra la possibilità di giocare solo alla storia principale e poi tanti saluti (sono rari i casi nella sua riuscita)! Il prodotto ideale deve offrire al giocatore anche la possibilità di confrontarsi con altre persone sia nella cooperativa che nella “sfida a duello”.

Overkill Software, nel 2011 pubblica su console in formato digitale Payday: The Heist. Pochi sono le case di produzione quelli che hanno puntato su un titolo interamente basato sulle “rapine”, e se vi diciamo che in un titolo del genere la cooperativa e il fiore all’occhiello del gioco, non c’è che da fidarsi!

Non a caso Payday sfonda negli incassi e nella critica, portando l’hypebar (grado di attesa) alle stelle! A due anni di distanza Overkill Software produce Payday 2 per XBOX 360, PS3 e PC, in formato digitale che su Disco.

TRAMA

Overkill Software ha fatto in modo che, per un titolo che sfrutta al 98% il comparto multiplayer, ci sia una trama molto bella ed articolata, che va a completarsi con una web series totalmente gratuita su YouTube.

Dallas, Chains, Houston e Wolf: amici di vecchia data fondano una banda chiamata i Paydays. Il loro unico obiettivo è quello di rapinare banche gestite dal governo, donando il denaro rubato alle società di beneficenza degli Stati Uniti, una sorta di Robin Hood degli anni zero.

Faranno la conoscenza di un certo Bain, un cyber criminale che affiancherà la banda, per coronare il sogno della loro vita: Rapinare la Grande Banca degli Stati Uniti.

GRAFICA/SONORO

Vari bug grafici per la versione su console del prodotto ed alcuni cali di frame rate durante i colpi. Su pc se si dispone di una scheda grafica recente il gioco va una meraviglia. I dettagli delle texture dei personaggi principali sono ottimi, non possiamo dire lo stesso dei dettagli dei civili e dei poliziotti (questi ultimi sembrano quasi tutti identici). Molto ben lavorate le ambientazioni e le ombre, ogni mappa e curata sotto ogni dettaglio: aspetti, questi, molto utili perché il gameplay possa risultare fluido e armonico con le ambientazioni.

Al sonoro diamo un 10/10! Le musiche sono capaci di immergervi totalmente, caricandovi di adrenalina pura a suon di Elettronica/Industrial.

GAMEPLAY/LONGEVITA

 Eccoci alla ciliegina sulla torta del prodotto. Payday 2 e un titolo totalmente basato sul multiplayer online: si può anche giocare in single player ma l’IA dei partner è davvero poco felice. Oltre a sparare i nemici, sono limitati esclusivamente a curarvi se siete a terra, e nel complesso offrono poco o nulla. Cercheremo di spiegarvi in poche battute il perché.

Abbiamo 4 tipi di giocatori: il Mastermind, che è colui che interagisce con la folla, intimidendo civili e nemici e costringendoli a rimanere a terra al suo comando; il Tecnico, che si occupa del montaggio di attrezzature per scassinare ogni porta e cassaforte; lo Spettro (a parer nostro il più figo!), specialista nel violare i sistemi di sicurezza, telecamere ed eventuali allarmi; infine, se tutto dovesse andare storto, abbiamo l’Enforcer, colui che prende il fucile e spara a qualunque cosa si muova (tranne i civili): tutto questo deve essere coordinato alla perfezione tra i giocatori per fare in modo che il bottino venga portato al sicuro, concludendo la missione nel migliore dei modi.

Essendo un titolo multiplayer e praticamente infinito. Inoltre, non ultima per importanza, la particolarità di questo gioco è la totale personalizzazione dei personaggi, sia nelle abilità che nell’inventario: si passa dal montaggio di un silenziatore del fucile, alla colorazione della maschera. Per caratteristiche di gioco, il multiplayer è obbligatorio se volete sfruttare al massimo tutto ciò che il titolo vi offre.

IN POCHE PAROLE

Payday 2 è un gioco fatto per ogni giocatore che cerca adrenalina, azione, frenesia e soprattutto tanta cooperazione coi compagni. Inutile dirvi il divertimento che si prova con una community stupenda: poche volte ci è capitato qualche giocatore che imprecava ai nostri errori (perché se ne fanno molti!), invece il gioco ci mette continuamente alla prova, tutti dobbiamo aiutarci a vicenda e capire come comportarci in gruppo per risolvere determinate situazioni.

Quindi in poche parole: Buona rapina a tutti!

Rispondi