Come ogni anno, in seguito ai Golden Globe, si avvicina il turno degli Oscar, uno dei premi più ambiti del mondo cinematografico, sia in ambito registico che attoriale. Si terranno al Dolby Theatre di Los Angeles il 28 febbraio 2016 e, come ogni anno, in seguito alle nomination crescono polemiche su celebri assenze o persino discussioni di ambito razziale. Tale scandalo colpisce questa manifestazione da tempo, ma mai come quest’anno, poichè mancano sul red carpet celebri nomi come Samuel L. Jackson, con “The Hateful Eight”, o Idris Elba con “Beasts of No Nation”. Ma tra polemiche e hashtag come #OscarSoWhite, elenchiamo qui quelle che sono alcune tra le nomination di quest’anno.

Miglior film: “La grande scommessa”, “Il ponte delle spie”, “Brooklyn”, “Mad Max: Fury Road”, “Sopravvissuto – The Martian”, “Revenant”, “Room”  e “Il caso Spotlight”.

Miglior regia: Adam McKay ne “La grande scommessa”, George Miller in “Mad Max: Fury Road”, Alejandro Gonzales Inarritu in “Revenant”, Lenny Abrahamson in “Room” e Tom McCarthy ne “Il caso Spotlight”.

Miglior attore protagonista: Bryan Cranston in “Trumbo”, Matt Damon in “The Martian”, Leonardo DiCaprio in “Revenant”, Michael Fassbender in “Steve Jobs” e Eddie Redmayne in “The Danish Girl”.

Miglior attrice protagonista: Cate Blanchett in “Carol”, Brie Larson in “Room”, Jennifer Lawrence in “Joy”, Charlotte Rampling in “45 anni” e Saorsie Ronan in “Brooklyn”.

Miglior attore non protagonista: Christian Bale in “La grande scommessa”, Tom Hardy in “Revenant”, Mark Rylance ne “Il ponte delle spie”, Mark Ruffalo in “Spotlight” e Sylvester Stallone in “Creed”.

Miglior attrice non protagonista: Jennifer Jason Leigh in “The Hateful Eight”, Rooney Mara in “Carol”, Rachel McAdams in “Spotlight”, Alicia Vikander in “The Danish Girl” e Kate Winslet in “Steve Jobs”.

Miglior sceneggiatura originale: “Il ponte delle spie”, “Ex Machina”, “Inside Out”, “Spotlight” e “Straight Outta Compton”.

Miglior sceneggiatura non originale: “La grande scommessa”, “Brooklyn”, “Carol”, “The Martian” e “Room”.

Di Caprio riproverà a vincere l’Oscar come miglior attore protagonista con “Revenant” ma anche quest’anno dovrà contendersi la statuina con l’ultimo vincitore degli Oscar: Eddie Redmayne, che si presenta con “The Danish Girl”. Altra grande sorpresa è la presenza di “Mad Max: Fury Road” come miglior film e miglior regia, ma altrettanto sorprendente l’assenza di “Creed”, ultimo pezzo della saga di Rock, nella categoria di miglior film. Attendiamo con ansia il 28 di Febbraio per gli esiti delle premiazioni.

Rispondi