smogggA Milano e nell’interland, da lunedì 28 a mercoledi 30 dicembre, stop ai mezzi privati dalle 10.00 alle 16.00. Questo è quanto deciso dal Comune a causa del ripetuto superamento dei limiti massimi di concentrazione delle polveri sottili (PM10). Il limite previsto dalla normativa, ricorda l’ARPA (Azienda Regionale per la protezione dell’ambiente) è  di non più di 35 giorni in un anno. Con ieri invece sono stati ben 32 i giorni consecutivi oltre il limite di concentrazioni di PM10 a Milano.

“Il 2015 si chiuderà, secondo l’Istat, con 68.000 morti in più rispetto al 2014. Come ai tempi delle grandi guerre. Le città italiane non sono state bombardate dalle potenze straniere, ma vivono sotto l’assedio di nemici silenziosi. Lo smog le sta rendendo sempre più simili a Pechino”. Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog in un post dal titolo “Morti di guerra in tempo di pace” e in cui, inoltre, dichiara: “Premier e ministri sono una sciagura per il Paese, il prezzo della loro spocchia lo stiamo pagand col sangue”. 

Dalle 7.30 fino alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30 di oggi, anche a Roma è entrato in vigore il divieto di circolazione, per i veicoli con targa dispari, nella cosiddetta Fascia Verde. Potranno circolare liberamente solo i mezzi meno inquinanti, tra i quali troviamo i veicoli a metano, gpl, ibride, euro 6, i ciclomotori quattro tempi euro 2 e i motocicli quattro tempi euro 3. Domani il divieto riguarderà invece le targhe pari. Nel pacchetto antismog del Campidoglio è inoltre prevista, per oggi e domani, la possibilità di usare, fino a mezzanotte, il biglietto da 1,50 euro con una sola obliterazione, sulle linee di trasporto pubblico di superficie e sulla metropolitana. Saranno inoltre rafforzati i controlli dei vigili urbani per multare i conducenti dei veicoli che non rispetterannole norme, per i quali sono previste multe fino a 663 euro.

Rispondi