inpsFingevano di assumere lavoratori per intascare i contributi INPS: arrestati a Pagani tre consulenti del lavoro ed una quarta persona è ancora ricercata.
I carabinieri del reparto territoriale di Nocera inferiore hanno eseguito sette sequestri preventivi per circa 20 milioni di euro, in base a quanto disposto dalla procura di Nocera nell’ambito di una operazione partita nel 2011.
Si tratta infatti della maxiinchiesta denominata “Mastrolindo” che finora ha portato all’esecuzione di 44 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di imprenditori e professionisti, e al sequestro preventivo di beni per un valore complessivo di oltre 137 milioni di euro, relativamente alla costituzione di diverse aziende inesistenti situate nell’agro nocerino sarnese e operanti nel settore terziario, come ditte di pulizie, sulle quali insistevano migliaia di falsi rapporti di lavoro al fine di conseguire indebite erogazioni previdenziali e assistenziali dall’Inps (indennità di disoccupazione, maternità e malattia).
Si stanno eseguendo a Roma, e in tutti i capoluoghi di regione delle perquisizioni all’interno della Direzione Generale dell’Inps,  notificando un ordine di esibizione di documenti presso le direzioni regionali dello stesso istituto, emessi dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore. I provvedimenti scaturiscono da un’indagine coordinata dal sostituto procuratore Roberto Lenza, condotta dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della medesima procura.

Rispondi